Psicologia

Psicoterapia individuale

Luglio 28, 2019
psicoterapia individuale

Il processo di una psicoterapia è difficile da descrivere e da generalizzare, è un percorso unico che dipende dall’incontro tra due individui che insieme osservano la mente di chi parla. Lo psicanalista inglese T. Ogden in Riscoprire la psicoanalisi (2009) afferma:

“Occorrono due menti per pensare i pensieri più disturbanti”.

Sebbene la mente umana sia attrezzata per adattarsi alle situazioni della vita e per trovare soluzioni ai problemi più disparati, di fronte a temi complessi come malattia, lutto, perdite, relazioni disfunzionali, situazioni traumatiche necessita di un’altra mente con cui potersi confrontare per dare il giusto valore all’esperienza ed utilizzarla come strumento di crescita e per recuperare un nuovo equilibrio più funzionale del precedente.

La psicoterapia è un valido strumento non solo per curare le ferite del presente e del passato ma anche per lavorare sui propri punti di forza e affrontare le sfide del futuro con nuove risorse interne. Ognuno di noi può beneficiare di un percorso di psicoterapia, negli Stati Uniti è molto diffusa fin dall’adolescenza soprattutto perché si utilizza il suo potere in termini di prevenzione. Viene sfruttata come una sorta di allenamento mentale che consente di essere più consapevoli del proprio funzionamento e degli schemi mentali disfunzionali. In questo modo si diventa capaci di utilizzare le proprie energie per mettere a fuoco e realizzare i propri obbiettivi e per far fronte con più grinta alle difficoltà che ci possono essere nel percorso di vita di ognuno di noi. 

Come funziona la psicoterapia individuale?

Ci sono vari orientamenti teorici che influenzano il modo in cui il terapeuta si rapporta al paziente (livelli diversi di interazione e utilizzo di tecniche integrate). In generale è necessaria una continuità e una regolarità (circa una volta alla settimana) per avviare dei processi di cambiamento efficaci.

Chi chiede un consulto presenta difficoltà e obbiettivi in base ai quali si imposta il progetto di lavoro condiviso. Tra gli strumenti utilizzati: dialogo, ascolto, EMDR, Training Autogeno, Mindfulness, tecniche di rilassamento, indicazioni comportamentali etc. … mai soluzioni imposte.

Strategie e cambiamento individuali nascono dalla consapevolezza e dal confronto.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply